Tassazione 2016/2017 – Cosa Cambia?

Cambia la tassazione universitaria per l’A.A 2016/2017: ecco le novità!

Come cambia la tassazione UNIPA: a confronto 2015/2016 e 2016/2017 – Fonte: La Repubblica

  • Agevolazioni per le famiglie numerose e i fuorisede

Riduzione sul contributo di Ateneo per le famiglie che hanno più figli che studiano in UniPa: per il secondo figlio iscritto l’ISEE verrà calcolato con una riduzione di 3.000€, così da farlo rientrare in una fascia di reddito più bassa.

Riduzione sul contributo di Ateneo per i fuorisede: per coloro che non risiedono a Palermo e il cui reddito non supera i 20.000€, l’ISEE verrà calcolato con una riduzione di 3.000€, così da far rientrare lo studente in una fascia di reddito più bassa.

  • Agevolazioni per le fasce di reddito più basse

Abolito il Contributo di Ateneo per chi rientra nella fascia ZERO (ad eccezione del corso di Conservazione e Restauro dei Beni Culturali*).

Abolito il Contributo di Ateneo per i vincitori di borsa o idonei su bando ERSU (rientranti nelle fasce di reddito fino alla 10a).

  • Per le fasce di reddito fino alla 7° meno contributi di Ateneo e una tassa di iscrizione più bassa rispetto al 2015:

Riduzione del 10% per i redditi ISEE fino a 10.000 €;
Riduzione del 5% per i redditi ISEE fino ai 15.500 €.
Per chi rientra nelle fasce 8° – 20° nessun aumento di tasse e contributi rispetto agli anni precedenti.

 

  • Agevolazioni per stranieri e rifugiati

Iscrizione al primo anno completamente gratuita per gli studenti stranieri e per i rifugiati.

  • Premialità per gli studenti meritevoli

Per i diplomati con un voto non inferiore a 98, che vogliano iscriversi per la prima volta ad una Laurea Triennale o Magistrale a Ciclo Unico, nessuna tassa di iscrizione al primo anno e il rimborso del contributo di partecipazione al test di ingresso;

Per i laureati (entro il I anno Fuori Corso) con voto compreso tra 106 e 109, che vogliano iscriversi ad un Corso di Laurea Magistrale, nessuna tassa di iscrizione al primo anno;

Per i laureati (entro il I anno Fuori Corso) con voto 110 o 110 e lode, che vogliano iscriversi ad un Corso di Laurea Magistrale, UniPa abbassa del 50% sia la tassa di iscrizione sia il contributo di Ateneo per il primo e per il secondo anno.

  • Queste agevolazioni tuttavia non derivano dal reperimento di fondi da nuove voci di ingresso in bilancio, ma purtroppo graveranno su altri studenti, quelli con fascia di reddito superiore alla 20°, per i quali è prevista un’aumentata tassazione.

 

  • Per calcolare in modo più adeguato la proporzionalità di questa contribuzione aggiuntiva sono state aggiunte altre tre fasce di reddito, portando il totale a 27, contro le passate 25 fasce che prevedevano una uguale contribuzione per studenti con ISEE superiore a 80.000 euro.

 

  • (*)Inoltre è stata aumentata di molto la tassazione a carico degli iscritti al Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali. L’amministrazione riferisce che l’addizionale sia dovuta al taglio del contributo che negli anni precedenti era stato erogato dalla Regione Sicilia per questo corso di studi.

 

Contenti che siano stati finalmente inseriti criteri di premialità ed esonero e agevolazioni per le famiglie con fascia di reddito più bassa, misure fortemente volute e richieste dalla rappresentanza studentesca, e che riteniamo vadano a tutela del diritto allo studio, non possiamo che sperare che risultino efficaci nell’aumentare l’attrattività dell’Ateneo, senza però poterci esimere dal rinnovare la richiesta che l’impegno degli Organi di Governo dell’Ateneo si rivolga adesso verso nuove forme di reperimento fondi, che non gravino su alcuna categoria di studenti, e verso il potenziamento dei servizi offerti, condizioni imprescindibili per assumere un ruolo competitivo sul suolo nazionale. Riteniamo, infatti, sempre un rischio aumentare la tassazione studentesca (in alcuni casi fino a +500 euro), anche se solo per una parte degli studenti, che costituiscono, indipendentemente dal reddito, la categoria per cui ideare forme adeguate di incentivo alla scelta del nostro Ateneo; speriamo insomma che per le agevolazioni, gli esoneri e le premialità individuate quest’anno si inizino a cercare da subito fonti di finanziamento che li rendano costanti negli anni, e che si garantisca in futuro uno stop ai continui aumenti di tassazione per tutti gli studenti.

Studenti Universitari

 

 

You may also like...

Lascia un commento