Resoconto Consiglio di Scuola di Medicina 12/05/2017

Resoconto Consiglio di Scuola di Medicina 12/05/2017

  • Approvazione verbale 13/03/2017
  • Comunicazioni del Presidente, Prof. Vitale.
  • Informazioni sulla visita ANVUR presso il Cdl in Medicina e Chirurgia e il Dipartimento:

Il Cdl in Medicina e Chirurgia verrà esaminata in data 24 Maggio 2017, con i seguenti orari e impegni:

10,30-12 Colloqui con gli studenti in aula

1 anno Aula C Istologia Prof. Bonaventura e Chimica-biochimica Prof.ssa Lauricella, Aula G Prof. Gerbino

2 anno Aula Igiene Prof. Crescimanno, Aula D Prof. Sardo

3 anno Aula B Prof. Ciamaritaro, Aula Turchetti Prof. Novo

e Visita alle infrastrutture (aule, sale studio, laboratori, biblioteca, servizi,…)

12-13 Secondo incontro con Coordinatore e Gruppo di Riesame e AQ del CdS

14-15 Incontro con parti interessate (stakeholders)

15-16 Incontro con i docenti del CdS

16-17 Incontro con la CPDS

17-18 Incontro Dipartimento Biopatologie e Biotecnologie Mediche

 

Il Prof. Gallina suggerisce agli studenti la puntualità alle lezioni del giorno in oggetto, per avere l’opportunità di partecipare alla visita con interviste a campione e ricorda agli studenti eventualmente intervistati dalla CEV ANVUR a testimoniare SOLO il vero, in quanto le affermazioni verranno successivamente verificate dalla stessa CEV ANVUR. 

  • Il CLA ha attivato il corso di Lingua Inglese per gli studenti dei CdL Triennali della Scuola a partire dall’8 Maggio, dal titolo “English for Health Professionals”, che termina con un esame scritto con successiva verbalizzazione, presieduto dalla Prof.ssa Canziani.

 

 

  • Si da lettura di una lettera a firma di tutti i rappresentanti degli studenti in seno a Consiglio di Scuola e Consiglio di Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia inerente i problemi sui Tirocini del III Anno:

Ch.ssimo presidente Vitale, Gentili professori del Consiglio di Scuola,

A fronte dei disagi creati dall’attuale organizzazione dei tirocini del terzo anno e delle giuste e numerose lamentele ricevute dai colleghi, desideriamo porvi la questione con la speranza di renderLa più chiara a tutti e di giungere a delle soluzioni.

Il tirocinio del terzo anno consta di 12 CFU corrispondenti ad un totale di 180 ore.

Dai dati pervenutici dai tecnici informatici della presidenza si registrano circa 64 studenti iscritti al tirocinio di medicina interna (più circa 200 che hanno seguito questo tirocinio durante il primo semestre secondo un’ordine alfabetico) e circa 980 studenti iscritti al tirocinio di medicina legale.

Un turno del tirocinio di medicina interna ammonta a circa 20-25 ore.

Un turno del tirocinio di medicina legale ammonta a circa 4 ore e sono previsti turni per questa attività fino al mese di dicembre.

Oggi 12/05 a mezzanotte si sono aperte le iscrizioni ai tirocini di Medicina trasfusionale ed Ematologia di cui non conosciamo precisamente il numero di ore per ciascun turno: sappiamo soltanto che per queste due attività sono in totale disponibili 150 posti.

Alcuni studenti si sono iscritti a un solo tirocinio, altri a due tirocini, altri a tutti, altri ancora a nessuno. E’ chiaro che il monte ore coperto sarà differente per ciascun singolo studente, anche perché la durata dei turni di ogni attività è differente. E’ possibile che alla fine di questo semestre tutti gli studenti di terzo anno avranno effettuato almeno un’attività pratica, ma di fatto nessuno riuscirà a effettuare il totale di 180 ore previsto entro questo semestre o anno accademico.

Inoltre, poiché per l’anno prossimo (futuro 4° anno) è prevista un’altra sessione di tirocini da altre 180 ore, paventiamo quindi la possibile sovrapposizione tra i turni rimanenti del tirocinio di terzo anno e turni del possibile futuro tirocinio di 4° anno, sempre se quest’ultimo inizierà per tempo il prossimo semestre.

Chiediamo quindi, se e quando sarà possibile completare il monte ore dei tirocini di terzo anno e se e quando sarà previsto l’inizio dei tirocini di quarto anno.

Inoltre sappiamo che, per motivi burocratici, sono avvenuti dei ritardi nella stipula delle convenzioni con altre strutture ospedaliere, ma non comprendiamo perché a fronte delle difficoltà organizzative, degli sforzi dell’amministrazione del Corso di Laurea e della Scuola, degli imminenti controlli dell’ANVUR, tardino ad arrivare le disponibilità dai reparti dello stesso Policlinico e del Civico.

Gli studenti rappresentanti di tutte le associazioni studentesche non hanno più intenzione di vicariare il Corso di laurea o la Scuola nelle sue funzioni. I rappresentanti del corso di laurea di medicina si trovano a fare da intermediari e da mediatori delle lamentele dei colleghi, in una situazione in cui loro stessi non riescono a fornire sufficienti risposte e soluzioni. Tra gli studenti del terzo anno si registra una certa amarezza e rabbia perché sono sempre vittime di disorganizzazione generale, che difficilmente trova dei responsabili. Soprattutto sono stanchi di ritrovarsi inermi di fronte la motivazione dell’aumentata numerosità, che spesso si adduce, in relazione ai loro problemi, nonostante si sappia già da tre anni che questa coorte è più grande del normale. D’altro canto non ci sarebbe da stupirsi se gli studenti del terzo anno si lamenteranno della problematica dei tirocini con gli ispettori dell’ANVUR, a prescindere dall’opera di mediazione che potranno fare i rappresentanti.

Comprendiamo le difficoltà legate ai grossi numeri, comprendiamo i problemi legati alla stipula di convenzioni adatte, ma è assolutamente necessaria più programmazione didattica, più ordine nel sistema di prenotazione, più collaborazione da parte dei reparti dello stesso policlinico.

Bisogna assolutamente evitare che tali problematiche si presentino di nuovo l’anno prossimo.

Bisogna fare un planning delle disponibilità di tutti i reparti con largo anticipo e all’inizio dell’anno accademico, non a singhiozzo come è accaduto quest’anno.

Gli studenti dovrebbero avere la possibilità di fare una scelta consapevole e di poter gestire al meglio il loro tempo. Bisognerebbe creare una scheda di trasparenza dei diversi tirocini e definire una serie di contenuti da affrontare anno per anno, possibilmente attinenti alle materie previste dall’offerta formativa per quel semestre o anno.

Non bisognerebbe lavorare sempre in situazione emergenziale e istituire dei tirocini soltanto per riempire delle ore. Peraltro non si riempiono neanche tutte le ore dovute agli studenti, che pagano le tasse a cui dovrebbero corrispondere, egualmente tra tutti, i servizi “promessi” nel manifesto degli studi, come da contratto di iscrizione.

Soprattutto invitiamo il Consiglio a riflettere su questa domanda: che medici stiamo formando? La nostra non vuole essere una sterile polemica, ma invitiamo tutto il corpo docente a una maggiore attenzione e collaborazione per tali problematiche, con la speranza che si possa quantomeno coprire una percentuale del monte ore sufficiente a garantire la dignitosa e adeguata formazione di un giovane medico e che tale spiacevole organizzazione non si ripresenti negli anni futuri.

Grazie per l’attenzione,

I rappresentanti degli studenti in Scuola di Medicina

e

I rappresentanti del Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia

I Sig.ri Docenti membri del Consiglio di Scuola e il Presidente rispondono testimoniando gli sforzi delle istituzioni nei confronti di una coorte in sovrannumero, laddove in altre sedi italiane con medesimo problema si è riscontrata maggiore difficoltà per numeri ben più piccoli. Nel merito delle convenzioni è stata recentemente fatta una riunione proprio per discutere le difficoltà nel reperire disponibilità. Già da Lunedì sarà attiva la disponibilità di alcuni reparti del Civico con tutor assegnato in modo personalizzato. Sono state inoltre stipulate le convenzioni con Villa Sofia-Cervello, ma per problemi burocratici non è ancora possibile mandare lì gli studenti.

Il Prof. Gallina comunica che, nonostante vi siano criticità, lo stato attuale è già migliore rispetto al passato per la tracciabilità delle ore di tirocinio che ridurrà al minimo i problemi al momento della laurea, già accaduti,  e comunica inoltre che, anche se certamente ci sarà un numero di ore conseguite  inferiore a 180 per gli studenti del terzo anno, se ne discuterà anche in Corso di Laurea con eventuale delibera che renda ufficiale e tracciabile la riduzione delle ore, e comunica anche che si cercherà modo di recuperarle nell’arco dei sei anni. Fermo restando che, in seguito alla disponibilità di più reparti di policlinico e strutture convenzionate che via via aderiranno, ogni studente farà almeno un’attività pratica o più di una, un’ulteriore soluzione potrebbe essere quella di utilizzare eventuali posti vuoti del tirocinio di 4-5-6 anno per gli studenti del 3 anno; il problema è quindi già noto e ci si sta adoperando per trovare soluzioni.

I Docenti ammettono la necessità di migliorare la qualità delle attività pratiche per la buona formazione del futuro medico, ma esortano anche gli studenti a non sottovalutare la formazione teorica invitandoli a seguire le lezioni, obbligatorie, e a dedicare attenzione alla preparazione degli esami.

  • Approvazione offerta formativa 17/18
  • Proposta di modifica del Piano di studi di Logopedia: viene proposta una modifica con inserimento di insegnamenti inferiori a 3 CFU, che nonostante l’apparente maggiore elasticità del regolamento, e viene bocciata dal Consiglio perché manca la coerenza normativa con i limiti previsti, rimandandola a nuova riconsiderazione a seguito di una più attenta analisi dei programmi degli insegnamenti, delle schede di trasparenza, del numero CFU delle ADO.
  • Ratifica dei contratti degli insegnamenti dei vari Corsi di Studio.
  • Vengono comunicate le nuove composizioni delle CPDS dei Corsi della Scuola di Medicina e Chirurgia
  • Commissione Didattica Permanente di Scuola: Prof. Gallina, Prof. Ferraro, Prof. Giammanco, Prof. Di Liegro, Prof. Buscemi
  • Dimissioni della Prof.ssa Colonna Romano dalla carica di Coordinatore della Scuola di Patologia Clinica e Biochimica Clinica, che viene succeduta dalla Prof.ssa Candore
  • Sostituzione del Prof. Assennato come membro del comitato ordinatore della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare, dal Prof. Zummo
  • Borse di studio per il perfezionamento all’estero, nomina della commissione giudicatrice, riconfermata nella sua precedente composizione.
  • Approvazione Convenzioni rete formativa Specializzazioni
  • Approvazione Convenzioni extra rete formativa Specializzazioni
  • Approvazione Convenzioni con strutture extra-universitarie per attività didattica fini del tirocinio curricolare.
  • Richieste di patrocinio
  • Varie ed eventuali.

Il Consiglio si chiude alle ore 13.36.

 

I rappresentanti

 

#studentiuniversitari

 

You may also like...

Lascia un commento