Resoconto consiglio di corso di studi 9/07/2014

530355_10151931677815805_1122027309_n

-ERASMUS: delega al prof. Almasio per il progetto;

 Intervento della professoressa Florena: secondo le nuove direttive europee il coordinatore di corso di studi o suo delegato dovrà approvare i learning agreements. Il coordinatore o un suo delegato portranno approvare i learning agreements secondo le indicazioni ricevute precedentemente dai coordinatori delle diverse materie, senza la necessità di discuterne in sede di consiglio di corso di studi.

 

– COMUNICAZIONE AI DOCENTI DA PARTE DEL COORDINATORE, E. FIORENTINO E DEL RAPPRESENTANTE SIMONE OLIVA. I docenti sono stati informati sulla possibilità di comunicazione con gli studenti tramite il portale unipa e invitati a sfruttare tale possibilità. Ogni docente può inserire sul suo utente personale del portale docenti materiale didattico, avvisi e orari di ricevimento. Ogni studente dal utente personale sul portale studenti, può scaricare il materiale didattico (slides, dispense ecc) e visualizzare gli avvisi inseriti da un professore, semplicemente utilizzando la funzione “iscrizione a lezione” per la materia insegnata da quel professore. Gli studenti ricevono parallelamente gli avvisi anche sulla propria casella di posta utilizzata per la registrazione al portale studenti. Inoltre gli studenti, utilizzando la funzione “Iscrizione ricevimenti” sul proprio utente del portale studenti possono cercare i ricevimenti di ogni professore, trovandone i giorni e gli orari di disponibilità e prenotandosi al ricevimento in maniera quasi automatica!

Inoltre è stato chiesto ai docenti di comunicare tramite il portale l’aula e l’orario dei loro esami in adeguato anticipo rispetto agli stessi.

 

– BADGES: Il sistema di registrazione delle presenze con i tesserini magnetici entrerà in vigore in fase sperimentale per l’a.a. 2014-2015 per gli studenti del terzo e il quinto anno (che adesso frequentano il secondo e il quarto anno). I tesserini magnetici infatti erano stati registrati con i loro nomi e matricole. Essi saranno distribuiti prima dell’inizio delle lezioni, probabilmente a settembre, tramite comunicazione del portale studenti. Sarà comunicato quando e dove ritirarli. Gli studenti designati per la sperimentazione frequenteranno le lezioni nelle stesse aule di quest’anno in quanto lì sono state montate le macchinette per strisciare i tesserini. I ritardi nella loro introduzione sono stati dovuti a un potenziamento degli stessi. Infatti i badge non serviranno soltanto a certificare la propria presenza a lezione, ma saranno utili anche a per usufruire dei servizi dell’ateneo (es. il sistema bibliotecario): saranno dei tesserini di riconoscimento dello studente in generale. Ulteriori dettagli sulle loro funzioni, saranno forniti in seguito.

 

– TESI DI LAUREA E MENZIONE: Il Coordinatore E. Fiorentino comunica che dal primo ottobre 2014 le richieste di tesi di laurea sperimentali saranno depositate nei diversi dipartimenti a cui afferisce il relatore e non più al coordinatore del corso di studi.

Si è riflettuto in merito al ridimensionamento delle proposte di menzione per le tesi di laurea e dei criteri di attribuzione delle stesse. Infatti lo sproporzionato numero di richieste di menzione registrato ultimamente (più del 50% delle tesi di laurea depositate per l’ultima sessione) non risulta giustificato nè in confronto alle altre Scuole nè considerando il significato attribuito a questo riconoscimento. La menzione infatti è un titolo onorifico, privo di qualsiasi valore legale, inutilizzabile ai fini di concorso e ininfluente sul punteggio di laurea. La menzione dovrebbe essere elargita soltanto per una tesi sperimentale particolarmente valida, che esita in una pubblicazione d’impatto su una rivista scientifica o in un brevetto.

Per la prossima sessione di laurea (luglio), le tesi per cui è stata richiesta menzione (più del 50% del totale), saranno esaminate ognuna da una diversa commissione formata da tre esperti professori, istituita dal coordinatore di corso di laurea, che dovranno valutare la validità dell’elaborato e stabilire se la richiesta di menzione è realmente pertinente. Si precisa che tale procedura (in realtà leggermente più complessa) fa seguito a una disposizione del S.A. recepita dal nostro consiglio di corso di studi, nel corso della precedente seduta.

Al fine di evitare una squalifica e un appiattimento delle valutazioni verso l’alto,  per le future sessioni di laurea ( da ottobre in poi) verrà disciplinata più rigorosamente la procedura di assegnazione della menzione. Il Presidente di Scuola F. Vitale  ha proposto che sia possibile far richiesta di menzione solo nel caso in cui lo studio relativo alla tesi sperimentale, sia stato pubblicato in una rivista indicizzata. Il professore Vitale ha sottolineato l’importanza che nell’articolo sia presente tra gli autori dello studio il nome del candidato.

 

– COMUNICAZIONE PROF.ssa CAMPISI: L’anno prossimo la Scuola di medicina farà parte di una sperimentazione per un nuovo software, tramite il quale sarà possibile visualizzare quali aule sono prenotate durante la settimana e le attività svolte al loro interno.

 

– CALENDARIO LEZIONI 2014-2015: Il coordinatore ha presentato i criteri di redazione del nuovo calendario delle lezioni, anche se restano da definire e votare durante la seduta consiliare di settembre, i suoi dettagli.

Il nuovo calendario di lezione prevede:

A) un allungamento a due ore al giorno per tutte le lezioni per ogni materia (con poche eccezioni), ma con monte ore complessivo invariato. Le lezioni di medicina interna e chirurgia generale saranno spostate al sesto anno(al momento sono a cavallo tra 5° e 6°). Quindi facendo due ore al giorno le lezioni del sesto anno finiscono a gennaio, facendone tre ore finiscono a dicembre.       Razionale: le lezioni terminerebbero, ogni semestre, un mese prima del solito (circa, poco o meno o poco piú, perché il monte ore di ogni materia é diverso, pertanto ci sarebbero materie che finirebbero prima e altre dopo). Questo consentirebbe agli studenti, di avere un mese in piú per lo studio in autonomia e poter quindi darsi subito una materia al primo appello dei tre di fine semestre ( primo appello che finora, si é visto esser stato poco sfruttato). Ció faciliterebbe il doppio tentativo di un esame di una materia nella  stessa sessione di fine semestre: si potrebbe affrontare un esame al primo appello e nel caso vada male, anche al terzo. Invece, finora la maggioranza degli studenti si sono presentati al secondo appello dei 3 di fine semestre. Nel caso che al 2 appello l’esame vada male, questo non può essere riaffrontato al terzo appello della stessa sessione, perché sarebbe un appello consecutivo.

Il nuovo calendario inoltre, faciliterebbe la frequenza delle lezioni, perché sarebbero meno giorni da seguire, anche se per piú tempo al giorno.

B) Le lezioni sarebbero tutti i giorni la settimana, quasi tutte nella fascia oraria che va dalle 11:00 alle 17:30 massimo, con pausa pranzo di mezzora. Il tempo per le atp e tirocini sarebbe fissato dalle 8 alle 11. Gli studenti del primo anno invece avrebbero le lezioni esclusivamente la mattina. Tutto é stato fatto in modo da evitare sovrapposizioni di orario, anche per i part time del primo anno di quest’anno (2013-2014) , che l’anno prossimo, al secondo anno, dovranno riseguire delle materie che non hanno potuto sostenere a causa dei disagi verificatisi a seguito del test d’accesso dell’a.a. 2013-2014.

 

– REGOLAMENTO DI LAUREA – VIAGGI STUDIO: A margine del consiglio, il professore Fiorentino ha confermato l’intenzione dell’intero consiglio di voler riconoscere la validità dei viaggi studio (visitings, Clerkship, Erasmus…)  della durata di almeno un mese, con l’attribuzione di un punto alla laurea. Tali disposizioni sono già valide. Il tutto verrà specificato ulteriormente nel nuovo regolarmente di laurea, la cui modifica è prevista per il prossimo anno accademico.

 

– SICUREZZA: A margine del consiglio il professore Vitale ha fornito alcuni aggiornamenti. Per la giornata di ieri 8/07/2014, era prevista una riunione organizzata tra la presidenza della Scuola e l’associazione di Carabinieri in pensione (la stessa che si occupa della sicurezza di viale delle Scienze), da incaricare per il servizio di guardia all’interno del Policlinico. Purtroppo per mancanza da parte dell’associazione di Carabineri, la riunione è stata rinviata a settembre.

You may also like...

Lascia un commento