Resoconto assemblea Erasmus e visiting medicina 20/12/16

mobilita Oggi si è svolta un’assemblea per esporre agli studenti i regolamenti vigenti sull’erasmus e visiting e discutere delle regole specifiche per il corso di studi in Medicina e Chirurgia introdotte nell’a.a. 2016/2017.

Conducono la discussione il Coordinatore del corso di laurea il professore Giuseppe Gallina e la professoressa  Ada Maria Florena.

I professori lamentano ingiustizie consumate a discapito di chi rimane a studiare a Palermo, rispetto a coloro che sono riusciti a partire negli anni passati. Negli anni passati alcuni visiting sono stati intesi come corsi di recupero all’estero. Inoltre il grande numero di richieste visiting, secondo i professori, aveva necessità di regolamentazione.

I professori spiegano la gerarchia presente tra due diversi regolamenti:

1)Regolamento per erasmus e visiting esitato dal Senato Accademico nel marzo 2015
2) Regole per erasmus e visiting votate in Consiglio di corso di studi in Medicina e Chirurgia (lette dopo dai verbali delle sedute)

Il primo è gerarchicamente superiore alle seconde e definisce i limiti principali per gli scambi. Le regole stabilite in Ccds richiamano il regolamento del Senato Accademico e specificano lo svolgimento di alcune procedure, rimanendo sempre nei limiti stabiliti dal regolamento del Senato Accademico.

Segue la lettura del Verbale del 28 gennaio 2016 del Consiglio di corso di studi. Qui se ne richiamano i punti chiave:
– Il numero di crediti sostenibili in erasmus o visiting è limitato a 30 CFU a semestre con un limite di tollerabilità per eccedenze del 15% (quindi per un massimo di 34,5-35 CFU)
– Nelle sedi in cui ci sono scambi erasmus, il numero di posti disponibili per scambi visiting è pari a quello del numero di posti erasmus (es: Sede A 3 posti erasmus+3posti visiting); nelle sedi prive di scambi erasmus, il numero posti disponibili per scambi visiting è 6.
– Gli studenti fuori corso non potranno usufruire dello scambio visiting. Tuttavia se uno studente facesse richiesta di scambio visinting durante il suo sesto, potrebbe partire l’anno successivo in cui acquisirebbe lo status di primo anno fuori corso.
– L’autorizzazione a uno scambio visiting può essere rilasciata soltanto dopo l’uscita della graduatoria erasmus.

Segue ancora la lettura del Verbale del 23 settembre 2016 del Consiglio di corso di studi. Qui se ne richiamano i punti chiave:
Le pratiche di  learning agreement e di change per scambi erasmus e visiting possono soltanto essere “istruite” dai professori coordinatori di meta. Esse possono ricevere la loro definitiva approvazione solo dal Consiglio di corso di studi. (durante l’assemblea, a seguito dell’intervento del rappresentante Giovanni Mulè e diversi altri colleghi direttamente interessati, viene detto dal professore Gallina, che nelle more delle convocazioni del Consiglio di corso di studi, considerate le scadenze di consegna dei documenti in oggetto, emetterà Egli stesso delle delibere per l’approvazione)
–  Una materia da inserire nel learning agreement deve avere una massima differenza in CFU del  15% rispetto ai CFU della stessa materia del nostro piano di studi palermitano o nisseno. (es.: materia x a palermo 18 CFU, materia x all’estero deve contare almeno 15, 3 CFU). Le materie di un learning agreement che non rispettino questo criterio, non saranno approvate. Materie eventualmente sostenute all’estero e non approvate da Consiglio del Cds, non saranno ritenute valide.
Come viene successivamente ribadito, nel proprio learning agreement sarà possibile inserire materie che non appartengono al proprio anno accademico, secondo il piano di studi palermitano o nisseno, ma appartengono all’anno successivo.
I learning agreement e i change per erasmus e  visinting, relativi al bando dell’a.a. 17/18 andranno protocollate in segreteria in viale delle scienze, gli atti successivi andranno inviati a cdl.medicinaechirurgia@unipa.it.  Per le pratiche relative all’a.a. 16/17 vanno inviate via mail all’indirizzo del Consiglio di corso di studi cdl.medicinaechirurgia@unipa.it
Le domande di visiting potranno essere presentate sino a 5 giorni lavorativi successivi alla pubblicazione della graduatoria erasmus.
-Per il bando visiting dell’ a.a. 17/18  verrà stilata una graduatoria visiting in base ai seguenti criteri:
1- Numero CFU richiesti
2- A parità di CFU richiesti viene valutata la media aritmetica
3- Viene data priorità a chi non è mai partito con scambi erasmus o visiting
4- Come per il concorso erasmus, potranno partire in visiting solo coloro che hanno sostenuto tutte le materie comprese dal 1° al 3° all’atto della domanda (Gallina valuterà insieme ai tecnici se sarà possibile concedere di presentare la domanda senza aver sostenuto tutte le materie fino al 3° anno, a patto che siano sostenute entro l’uscita della graduatoria e prima della partenza)

A seguito di alcune domande dei colleghi presenti, vengono date le seguenti ulteriori informazioni:
Gli studenti in status part-time potranno sostenere in erasmus o visiting soltanto le materie che hanno comprato sino al momento della domanda
Il bando erasmus in buona ipotesi dovrebbe uscire nel mese di febbraio e la presentazione delle domande sarà possibile per le successive 3 settimane. In pratica, secondo le attuali regole, ci sarà tempo fino a fine febbraio per poter sostenere tutte le materie dal 1° al 3° anno.

 

I rappresentanti degli studenti
Giovanni Mulè
Mariachiara Ippolito
Giuseppe Calcavecchia

 

You may also like...

Lascia un commento